Vai menu di sezione

Vetriolo - Panarotta

Piccola frazione a m 1.500, con stabilimento termale completamente ristrutturato e riaperto nel giugno del 1999 e con dotazione di attrezzature ricettive. Sta sulle pendici meridionali della Panarotta (m 2.002), montagna attrezzata per lo sci alpino e collegata con Vetriolo da una ampia strada e da un impianto di telecabina.

A Vetriolo sgorga l'acqua minerale arsenicale-ferruginosa che ha fatto la fortuna termale della stessa località e di Levico: l'acqua "forte" nasce nella profondità di una grotta, la "Canopa' (volgarizzazione del tedesco knappe=minatore), quella "debole", per più basso tasso di mineralizzazione, nella "caverna di Ocra", la leggendaria figlia dei dio Fravort che, con i suoi fratelli Cupro, Sidero e Cobalto, piangono, rinchiusi nelle viscere della terra per ordine del padre, le loro malefatte: le lacrime sono l'acqua guaritrice dei mali umani. A Vetriolo è pure degna di nota la Chiesa della Madonna della Neve, edificata nel 1940: dall'arco trionfale pende un prezioso crocifisso gotico del Trecento.

Tipologia di luogo
Frazione
Collocazione geografica

Come arrivare

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Giovedì, 08 Gennaio 2015 - Ultima modifica: Mercoledì, 27 Gennaio 2016

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto