Vai menu di sezione

I residenti superano per la prima volta quota 8.000 abitanti

Anno da record il 2017 per il Comune di Levico Terme, che ha raggiunto un traguardo mai toccato in precedenza.

Il numero degli abitanti, infatti, è lievitato fino a raggiungere quota 8.005 al 27 marzo 2017 (numero delle persone effettivamente iscritte in anagrafe), nuovo primato storico della città, il cui numero di residenti ha varcato per la prima volta la soglia degli 8.000. Il dato conferma una crescita in corso ininterrottamente dal 1981, con un aumento del numero dei residenti che negli ultimi 30 anni (assumendo come riferimento i dati del censimento 1981 – residenti 5.569) è stato pari al 43,85 per cento (residenti 8005 al 27/03/2017). Un evento davvero eccezionale.

L'evento, come succede con le fluttuazioni statistiche prevedibili, era atteso da mesi.

Il Comune di Levico Terme 62,83 km2. di territorio, aveva chiuso il suo bilancio demografico, al 31 dicembre dello scorso anno, attestandosi a quota 7919 abitanti residenti.

Residenti, ovvero iscritti all'anagrafe come dimoranti abituali, al netto della popolazione presente temporaneamente, di passaggio, o sommersa sotto le reti a maglie strette della legislazione sull'ingresso ed il soggiorno nel nostro paese.

Ad ogni modo, considerato l'andamento del saldo migratorio, vero motore della crescita demografica dell'ultimo decennio, era solo questione di tempo: il 27 marzo c.a., dopo qualche giorno di attento monitoraggio dei registri del servizio di anagrafe (ormai informatici e immateriali, ma pur sempre registri), l’Ufficio Demografico ha potuto dare la notizia del superamento di quota 8.000 popolazione residente costituita dalle persone, di cittadinanza italiana e straniera, che nel territorio comunale hanno dimora abituale, poiché vi mantengono – intenzionalmente e di fatto - il centro delle proprie relazioni familiari e sociali.

L’iscrizione anagrafica ha carattere obbligatorio; è alimentata dalle dichiarazioni e segnalazioni dei cittadini, dalle risultanze dello stato civile, dagli accertamenti d’ufficio del servizio anagrafico. In seguito ad ogni censimento generale della popolazione (di norma effettuato a cadenza decennale) viene determinata la popolazione legale. A tale popolazione si allinea il movimento anagrafico dei periodi successivi, registrato a cadenza mensile ed annuale, determinando in tal modo la popolazione residente nei singoli Comuni al 31 dicembre di ciascun anno.

Il bilancio demografico elaborato dal servizio anagrafe del Comune segna per l’anno in corso un aumento di 92 abitanti al 27/03/2017 rispetto ai 7919 del 2016, superiore sia al più 89 del 2015 rispetto al 2014 che al più 50 del 2014 rispetto al 2013.

Questo aumento porta ad una inversione della tendenza al costante ridimensionamento della componente straniera, che per quanto riguarda in particolare i movimenti in ingresso dall’estero era in corso dal 2004, determinata dalla progressiva acquisizione della cittadinanza italiana dei vecchi immigrati.

I 7919 residenti di Levico Terme al 31-12-2016 erano suddivisi in 4012 femmine e 3907 maschi; i nuclei famigliari sono aumentati da 3417 agli attuali 3444.

Analizzando il “fenomeno”, si può notare come l’incremento demografico sia determinato soprattutto dall’arrivo di nuovi residenti: il saldo naturale nel corso del 2016 è infatti negativo, in quanto 54 sono state le nascite e 80 i decessi (-26).

Risultano iscritte  n. 3 cittadine ultracentenarie.

RECORD ANCHE PER QUANTO RIGUARDA GLI ISCRITTI AIRE che sono alla data odierna 2393. L’Anagrafe degli italiani residenti all’estero del Comune di Levico Terme (la più popolata in Trentino dopo quella del Comune di Trento) è praticamente un’anagrafe parallela all’anagrafe della popolazione residente e come tale è gestita ed aggiornata secondo il flusso migratorio e emigratorio, nascite e decessi nonché variazioni anagrafiche e di stato civile.

NOTA FINALE: l’ottomillesimo cittadino è il neonato DAVIDE nato il 13 marzo 2017. Il sindaco convocherà i genitori e consegnerà una pergamena a ricordo di questo bell’avvenimento.

Pagina pubblicata Venerdì, 31 Marzo 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto